Il Ministro delle’Economia Luigi Di Maio ha deciso, riguardo il destino dell’Ilva di Taranto, di rimandare al 15 Settembre la gestione di questo gigante siderurgico che spetta all’ArcelorMittal che ha vinto le gare per gli appalti dell’Ilva stessa.

Proprio per questo si è creato un enorme caos, in quanto sindacati e altri componento dell’ArcelorMittal non hanno preso bene questa decisione presa da Di Maio e proposta da Gnudi, Carrubba e Laghi.

Secondo gli accordi stabiliti, la Mittal sarebbe dovuta entrare in fabbrica dall’1 Luglio, ma ora tutti i piani sono andati a monte e il tutto e stato rimandato a due mesi e mezzo; da considerare che sarà una proroga senza costi in quanto i commissari Ilva non chiederanno soldi al Governo.

Risultati immagini per ilva