Mese: giugno 2018

CAOS ILVA TARANTO: PROROGA A SETTEMBRE

Il Ministro delle’Economia Luigi Di Maio ha deciso, riguardo il destino dell’Ilva di Taranto, di rimandare al 15 Settembre la gestione di questo gigante siderurgico che spetta all’ArcelorMittal che ha vinto le gare per gli appalti dell’Ilva stessa.

Proprio per questo si è creato un enorme caos, in quanto sindacati e altri componento dell’ArcelorMittal non hanno preso bene questa decisione presa da Di Maio e proposta da Gnudi, Carrubba e Laghi.

Secondo gli accordi stabiliti, la Mittal sarebbe dovuta entrare in fabbrica dall’1 Luglio, ma ora tutti i piani sono andati a monte e il tutto e stato rimandato a due mesi e mezzo; da considerare che sarà una proroga senza costi in quanto i commissari Ilva non chiederanno soldi al Governo.

Risultati immagini per ilva


CRIPTOVALUTE IN RECUPERO!

Dopo un periodo di costanti perdite dove le criptovalute hanno raggiunto i valori più bassi mai registrati, ecco che si iniziano a percepire segni di ripresa anche se lievi.

Il BitCoin è leggermente cresciuto di valore, in particolare dell’1.3% rispetto all’ultimo week-end per un valore complessivo di circa 6.200 dollari, ma sappiamo che la situazione potrebbe migliorare o peggiorare da un momento all’altro.

Sempre più preoccupati i milioni di investitori che competono nel mondo delle criptovalute, in quanto è molto difficile fare delle previsioni sul crescere o decrescere dei valori delle monete virtuali, di fatto si è registrata una notevole diminuzione del numero degli investitori.

Come affermato da molti critici ed esperti è finito il tempo “d’oro” ed oggi come oggi diventa sempre più complicato fare fortuna con il BitCoin e con tutte le altre criptvalute.

Risultati immagini per bitcoin news


PENSIONI: PROPOSTE DI ORLANDO E DAMIANO

Si sta discutendo molto sul tema pensioni che in questi ultimi anni è diventato uno dei problemi più importanti ed Andrea Orlando e Cosimo Damiano hanno espresso la loro idea per quanto riguarda questo argomento.

Si tratta di incentivare i contratti a tempo indeterminato e salvaguardare molti lavoratori che rischiano di perdere il loro posto di lavoro da un momento all’altro; in particolare si parla della “Quota 100” ma con una base anagrafica non superiore ai 63 anni di età.

Inoltre c’è bisogno che venga rivoluzionato il piano sulle pensioni principalmente per le nuove figure giovanili che stanno entrando e che entreranno in futuro nel mondo del lavoro, per evitare situazioni in cui a 70 anni ancora non è stato ottenuto il diritto di usufruire della pensione.

C’è bisogno di uscire da questo meccanismo infernale, come lo ha definito Damiano che insieme ad Orlando ha dichiarato chiaramente che ora il loro compito è proprio questo: modificare le norme sulla pensione e rendere il tutto a portata dei giovani.

Risultati immagini per pensioni


BITCOIN: TRA ALTI E BASSI

Dopo il fiorente periodo di tutte le monete virtuali, in particolare il BitCoin, che hanno rivoluzionato l’economia ecco che si è verificato il pesante crollo che ha fatto perdere una buona parte del loro valore, ma non solo.

Oltre ai problemi legati all’abbassamento del valore sono susseguiti altri problemi riguardanti l’uso spropositato di energia elettrica per la rete dei server dedicati al mining e ad altri processi necessari per emettere nuove criptovalute.

Il Canada, principale centro di cripto-investitori che hanno e che cercano tutt’oggi di fare soldi in questa maniera, ha incominciato a chiedere pesanti aumenti legati anche al reale impatto sulla comunità in termini di posti di lavoro creati e gli investimenti fatti. Tutto questo va a sfavore non solo dei milioni di investitori,ma anche delle criptovalute stesse.

La situazione delle criptovalute sta diventando sempre più pesante e meno convincente, in quanto oltre a perderne il valore, ora molti investitori si trovano in difficoltà e il sogno di fare ricchezza in questa maniera è sempre più lontano.

Risultati immagini per bitcoin news


CROLLO BITCOIN : THOMAS LEE DICE LA SUA

Secondo il parere di Thomas Lee, ricercatore di Fundstrat, il forte declino del valore della criptovaluta BitCoin è dovuto dalla scadenza dei contratti future, spiegando che il forte crollo avvenuto in questa settimana, pari al 20% del valore della moneta, è stato provocato dalla sesta scadenza dei contratti future, lanciati sul CBOE a dicembre dello scorso anno.

Dalle analisi condotte da Lee, solitamente il valore della criptovaluta tende a scendere di circa il 18% dieci giorni prima della scadenza dei contratti, riprendendosi poi sei giorni più tardi.

Per quanto riguarda la situazione attuale del BitCoin, possiamo dire che c’è stato un leggero aumento del valore in queste ultime 24 ore, pari al 5% del valore complessivo della moneta (6.606 dollari), ma non si può dire ancora che il BitCoin sia uscito definitivamente da questo periodo di alti e di bassi.

 

Risultati immagini per bitcoin calo